XXVI Rapporto Immigrazione Caritas Migrantes

INTRODUZIONE DEL RAPPORTO IMMIGRAZIONE CARITAS E MIGRANTES

Nella XXVIesima edizione del Rapporto Immigrazione di Caritas e Migrantes – strumento culturale dedicato da oltre un quarto di secolo al fenomeno della immigrazione in Italia – abbiamo voluto concentrare l’attenzione sui giovani di origine non italiana raccontandoli, proprio come desidera fare il Santo Padre, in ciascuna delle realtà e condizioni da loro vissute. Un cammino quasi naturale rispetto allo scorso anno dove, trattando il tema della cultura dell’incontro, è stato normale trovare, in tutti i contesti in cui l’incontro avviene, proprio un giovane di nazionalità non italiana con cui dialogare. L’Italia di oggi e di domani o riuscirà ad essere diversa, capace cioè di nuovi incontri e relazioni, o rischierà di non avere futuro. L’incontro è la parola chiave che deve guidare le nostre comunità. Il modello è quello della “convivialità delle differenze” in cui soprattutto le nuove generazioni sono chiamate ad avere il ruolo di protagoniste. La qualità non solo della democrazia, ma anche della comunione ecclesiale si misura anche nella qualità della cittadinanza, come luogo di crescita del bene comune – da una parte – e della fraternità dall’altra.

Da scaricare la sintesi del rapporto.