Servizi

In primo luogo i servizi devono essere visti come "opere-segno": segno per i poveri di un Dio che è amore, accoglienza e perdono; segno per i cristiani di come essere fedeli al Vangelo; segno per il mondo di cosa sta a cuore alla Chiesa.

I servizi devono garantire:

- la sintonia con l'evolversi dei bisogni e delle povertà;
- la ricerca di forme gestionali aggiornate, efficaci e partecipate;
- la verifica del valore di segno nel cambiamento socio-culturale;
- modalità dinamiche nel coinvolgimento comunitario;
- un sapiente uso delle risorse disponibili o attivabili;
- la formazione permanente degli operatori e volontari ed il sostegno costante delle loro motivazioni


Per accedere ai servizi sotto elencati, è necessario un colloquio con gli operatori del centro di ascolto Buon Pastore e per il centro di ascolto Casa Betania (solo per la prima accoglienza notturna e le docce).

Accoglienze

Il problema “casa” riguarda nel nostro territorio tipologie diverse di utenti con difficoltà di vario genere: da quelle di tipo economico a quelle di tipo educativo-relazionale. 

Mensa

Si tratta del servizio di distribuzione pasti caldi gratuiti ad opera delle due mense cittadine.